menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asolo in lutto per la scomparsa dell'imprenditore Domenico Piazzetta

Nel 1960 aveva fondato la nota azienda trevigiana, specializzata nella realizzazione di caminetti. E' stato un punto di riferimento riconosciuto a livello internazionale

ASOLO Martedì 1 Maggio è venuto a mancare Domenico Piazzetta, fondatore dell’omonima azienda di Caminetti e Stufe di Asolo. Orgoglio e prestigio nel Mondo, in questi anni di lavoro ha saputo raccontare la magia del fuoco.

Un uomo che ha inseguito il suo sogno, partendo nel difficile momento della ricostruzione, senza risorse economiche ma con tanta buona volontà e spirito di sacrificio. Un coraggio fuori dal comune, una fortissima spinta all’innovazione ed una carica emotiva con pochi eguali. Cresciuto a “pane e lavoro”, come amava dire, ha fatto dell’Impresa la sua vita, unendo grandi capacità artigianali ad avanzate tecnologie industriali. Ha reso grande l’azienda condividendo i risultati e le soddisfazioni ed intraprendendo sempre nuove sfide industriali, per essere sempre più competitiva e internazionale. Fondamentale il forte legame con la propria terra e con il territorio, a cui si sentiva di appartenere profondamente, ed il riconoscimento del valore delle persone, dei lavoratori e dei collaboratori, che insieme a lui riteneva avessero contribuito a realizzare l’impresa.

Piazzetta si è preoccupato della sua azienda fino agli ultimi giorni di vita, l’ha fondata, l’ha fatta crescere, e ha voluto fare il passaggio generazionale quando è stato il momento, perché l’impresa potesse continuare. Comprendeva che era arrivato un nuovo mondo, che richiedeva cambiamenti sempre più rapidi e risposte adeguate. Restano ora tanti ricordi, i suoi principi e gli insegnamenti che ha trasmesso, il vivere l’azienda con passione, la capacità e la volontà di fare e l’attenzione per il territorio. Perché, come amava spesso ripetere, fare impresa significa avere anche un ruolo sociale. I funerali dell'imprenditore trevigiano si terranno nei prossimi giorni, in forma strettamente privata. "A nome mio personale, dell'amministrazione e della Città -dichiara Mauro Migliorini, sindaco di Asolo- ci stringiamo ai familiari in questo momento così difficile, con le più sentite condoglianze".

Piazzetta_AziendaMR-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
blog

Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento