Cronaca

Bruciava rifiuti nel forno della pizzeria, ristoratore denunciato

Blitz dei carabinieri della Compagnia di Castelfranco Veneto e del nucleo Nas di Treviso in un locale dell'asolano. Il titolare, di circa 50 anni, è stato sanzionato anche per detenere alimenti, carne e pesce in cattivo stato di conservazione. Sequestrati 180 kg di cibo

Una meravigliosa pizza

Utilizzava il forno a legna della sua pizzeria come una sorta di inceneritore, in cui distruggere plastica, materiale ferroso, vetro e altri rifiuti di ogni tipo. A fare questa scoperta, dopo alcune segnalazione dei cittadini che erano ormai stanchi degli odori sgradevoli che provenivano dal locale, sono stati i carabinieri della Compagnia di Castelfranco e del nucleo Nas di Treviso che lunedì sera sono intervenuti presso questa attività che si trova nella zona di Asolo.

Per il proprietario, un uomo di circa 50 anni, è scattata una denuncia per il reato di combustione illecita di rifiuti. Controllando la cucina della pizzeria i militari del nucleo anti-sofisticazioni hanno scoperto altre anomalie e in particolare la cattiva conservazioni di alcune derrate alimentari tra cui pesce, carne, alcuni preparati come sughi e altro cibo per un valore complessivo di circa 1500 euro. Sono stati sequestrati, in tutto, ben 180 chili di prodotti, alcuni dei quali saranno ora sottoposti ad analisi. Per il ristoratore, oltre alla denuncia per usare il forno per bruciare rifiuti, è in arrivo una multa molto salata, da diverse migliaia di euro.

rifiutisss-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruciava rifiuti nel forno della pizzeria, ristoratore denunciato

TrevisoToday è in caricamento