Polizze anti-infortuni per avere un lavoro ma si tratta di un inganno

E' di truffa aggravata l'accusa rivolta a Carlo Reginato, un asolano di 50 anni, regista dell'operazione ingannevole che ha visto finire come vittime tre operai trevigiani. L'uomo ora è a processo

Procacciatore di posti lavori nei guai per truffa

La stipula di un polizza anti infortuni per avere un posto di lavoro garantito. Ma dell'occupazione neppure l'ombra, per quanto il denaro necessario a sottoscrivere le assicurazioni fosse stato regolarmente versato. E' di truffa aggravata l'accusa rivolta a Carlo Reginato, un asolano di 50 anni, regista dell'operazione ingannevole che ha visto finire come vittime tre operai trevigiani.

Nel periodo compreso tra il 20 novembre del 2015 e il 1 febbraio del 2016 Reginato avrebbe "agganciato" i tre con promesse di lavoro. Il periodo è quello più duro della recessione causata dalla crisi economica; il lavoro manca, le occasioni si fanno sempre più rarefatte e il 50enne si presenta come procacciatore di posti per conto di una grande azienda straniera che opera in Italia. Ai tre Reginato  avrebbe fornito  anche documentazione della tipologia di mansioni richieste, tutte qualifiche operaie, e dichiarato la immediata disponibilità dei posti. Unica condizione la sottoscrizione di una polizza contro gli infortuni che doveva essere stipulata dagli interessati, del valore di 242 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Uno dopo l'altro i tre cadono nella rete tesa dal truffatore: versano quanto stabilito e restano in attesa delle chiamata confidando nella serietà della proposta, che giunge per di più da una grossa ditta straniera. Ma la chiamata, in realtà, non arriva mai. Le indagini metteranno in l'attività di Reginato era soltanto fittizia. Ora l'uomo è a processo, in cui viene difeso dall'avvocato Sossio Vitale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • I 6 piatti trevigiani che non possono mancare sulle tavole d'autunno

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Mascherina indossata per troppo tempo, studente si sente male

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento