menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I distributori dopo il passaggio dei ladri

I distributori dopo il passaggio dei ladri

Torna a colpire la banda della ruspa: assalti a Roncade e Motta

Nel mirino sono finiti due stazioni di servizio della Q8, entrambe già colpite dai ladri nei mesi scorsi. Si tratta dell'ennesimo colpo nella Marca: gli ultimi erano avvenuti a Ponte della Priula e a Castello di Godego

Torna a colpire nella Marca la "banda della ruspa". Nuovamente nel mirino i distributori della catena Q8, gli unici bersagliati dai malviventi di questo gruppo criminale in questi ultimi mesi. Nella notte sono state assaltate le stazioni di servizio di Vallio di Roncade, lungo la strada regionale Treviso mare, e a Motta di Livenza, lungo la Postumia, al confine con il territorio comunale di Gorgo al Monticano. Entrambi i distributori erano già stati razziati dalla banda: il primo il 5 agosto 2020, il secondo il 2 ottobre successivo. In entrambi i casi è stato utilizzato un escavatore, reperito sul posto e poi abbandonato. Su entrambi gli episodi indagano i carabinieri della Compagnia di Treviso.

Il primo colpo a Motta di Livenza, lungo via Postumia, alle 1.30 circa. Qui i malviventi, utilizzando una pala meccanica, hanno sradicato due colonnine del self-service, impossessandosi di una delle due casseforti presenti, trafugando denaro contante per una somma che è ancora in fase di quantificazione. I ladri si sono poi dati alla fuga a bordo di un'autovettura. Sul posto i carabinieri di Motta di Livenza e del nucleo operativo e radiomobile di Conegliano.

Il secondo blitz poco prima delle 2.40 circa a Vallio di Roncade, lungo la Treviso-mare. Ignoti, utilizzando un escavatore, hanno sradicavato le colonnine del self-service, impossessandosi della cassaforte che è però risultata essere priva di denaro contante. Si poteva rifornire solo attraverso bancomat o carte di credito. L'escavatore è stato posto sotto sequestro. Sul posto carabinieri di Roncade e nucleo operativo e radiomobile di Treviso.

WhatsApp Image 2021-01-15 at 11.36.20 (1)-2

Si tratta dell'ennesimo colpo della banda, in provincia di Treviso (vari blitz lo scorso anno sia in provincia di Udine che nel rodigino): il 18 dicembre scorso era stata la volta della Q8 di Ponte della Priula, in via 4 novembre, mentre qualche giorno prima, il 15 dicembre, i malviventi entrarono in azione a Castello di Godego, in via Caprera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento