Cronaca Susegana

Electrolux: dalle assemblee dei lavoratori spunta un'ipotesi di accordo sugli straordinari

Enrico Botter, segretario generale FIOM CGIL di Treviso, informa i lavoratori dell’azione legale promossa dal sindacato. Il 28 settembre ci sarà la prima udienza sul caso Breda

SUSEGANA Dal confronto con i lavoratori sono emersi i punti nodali per trattare con l’Azienda al fine di raggiungere un’ipotesi di accordo sugli straordinari che tenga insieme anche l’esigenza di sospendere la solidarietà per gestire al meglio la partita degli ammortizzatori sociali, gli eventuali elementi economici aggiuntivi a maggiorazione dei salari, le questioni aperte sulle condizioni di vita e di lavoro del personale. Questo è il risultato delle due assemblee unitarie che si sono svolte nel corso di oggi tra le RSU e i dipendenti dello stabilimento Electrolux di Susegana alla presenza delle segreterie provinciali e nazionali di FIOM CGIL, FIM CISL e UILM UIL.

“Sindacato si fa interpellando e parlando con i lavoratori. Da qui siamo partiti per affrontare le situazioni pendenti in Electrolux con l’obiettivo di arrivare a un’intesa per il futuro dello stabilimento di Susegana. Ai lavoratori poi spetterà l’ultima parola sull’eventuale ipotesi di accordo che, come Coordinamento sindacale, andremo a trattare con l’Azienda il 26 settembre”. Così Enrico Botter, segretario generale FIOM CGIL di Treviso, che aggiunge “abbiamo poi informato i lavoratori che, a seguito del ricorso depositato di fronte all’autorità giudiziaria, in relazione alla condotta antisindacale dell’Azienda relativamente al licenziamento di Augustin Breda, il 28 di questo mese si terrà l’udienza al Tribunale di Treviso. A seguire, valuteremo quale percorso intraprendere per il rinnovo delle RSU aziendali”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Electrolux: dalle assemblee dei lavoratori spunta un'ipotesi di accordo sugli straordinari

TrevisoToday è in caricamento