menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assembramenti nel video trap: multe da 800 euro alla Pluto Gang

Quattro ventenni senegalesi sono stati segnalati alla Procura di Treviso e sanzionati per la violazione delle norme anti-Covid. Le indagini condotte dalla Questura di Treviso

Gli agenti della divisione di polizia amministrativa e sociale, coadiuvati dal personale della squadra mobile di Treviso, hanno sanzionato con 800 euro di multa quattro giovani senegalesi, tutti poco più che ventenni, per la violazione delle norme anti-Covid nel videoclip della canzone "Kush", il brano della Pluto Gang diventato virale nelle ultime settimane.

I controlli svolti dagli agenti hanno permesso di identificare i ragazzi protagonisti del video che, incuranti delle restrizioni in vigore, hanno creato "pericolosi assembramenti senza il corretto uso delle mascherine, contravvenendo alle norme di sicurezza sanitaria" si legge nella nota della Questura di Treviso. Nessuna sanzione, invece, per l'uso di pistole giocattolo che tanto aveva fatto discutere l'opinione pubblica nelle scorse settimane. Gli 800 euro di multa a testa dovuti al mancato rispetto del distanziamento sociale e del mancato uso delle mascherine. I ragazzi comparsi nel video, alcuni ancora al centro di nuovi accertamenti, sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Treviso per gli eventuali profili di natura penale.

Il commento del sindaco

«A prescindere dalla sanzione, ribadisco che a Treviso ogni forma d'arte è apprezzata e sostenuta, purché non si inneggi alla violenza, alla droga, alla criminalità. C'è chi parla di "provocazione", di temi "classici per certi generi musicali". Purtroppo c'è chi, per difendersi o difenderli, l'ha anche buttata sul razzismo (ma per piacere!). Permettetemi di non essere d'accordo: continuerò a condannare con fermezza contenuti che poco hanno a che fare con arte e decoro. Treviso, con certa roba, non c'entra niente. Ho apprezzato comunque il messaggio di scuse inviato dal gruppo. Invito comunque a farlo pubblicamente, anche e soprattutto per i cittadini che quotidianamente rispettano le regole e si impegnano a rendere più bella la città» il commento del sindaco di Treviso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento