Non rispettano le distanze sociali mentre bevono al bar: stangante sei persone

Il fatto è avvenuto venerdì sera nei pressi di piazza dei Signori. Nessuna multa, invece, per i gestori del locale

Sei avventori di un bar, situato nelle vicinanze di piazza dei Signori, sono stati identificati e sanzionati dalla polizia locale di Treviso. Nella tarda serata di venerdì, infatti, si trovavano seduti attorno a un piccolo tavolo senza rispettare le distanze di sicurezza necessarie per le persone non conviventi, in questo caso semplici amici e conoscenti.

I controlli per il rispetto delle norme anti-contagio continuano e stavolta a rispondere non sarà il gestore del bar ma i clienti stessi che hanno ignorato le regole base per la tutela della salute della collettività. «La pattuglia della polizia pocale, nell'ambito dei controlli sulla movida del venerdì sera, ha riscontrato poco dopo mezzanotte la palese violazione delle norme anti-contagio da parte di un gruppo di amici tutti intenti  a bere a pochi centimetri l'uno dall'altro - afferma il comandante della polizia locale Andrea Gallo - In questo caso la responsabilità ricade sui clienti e non sul titolare del bar per cui ad ogni persona sarà notificato un verbale di 400 euro per non aver osservato le norme sanitarie».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polizia locale ribadisce l'importanza del rispetto delle regole: a fronte di un grande impegno da parte degli esercenti di bar e ristoranti che stanno collaborando al massimo con le autorità, anche mettendo a disposizione degli steward, capita che gli avventori prendono alla leggera le disposizioni. «Ogni giorno richiamiamo i clienti a rispettare le regole anti-contagio ma di fronte a violazioni palesi, nel completo disinteresse delle regole basilari anti-Covid, la sanzione è inevitabile» aggiunge Gallo. «Si tratta dei primi verbali elevati a carico degli avventori, a fronte di una situazione che rimane di assoluta regolarità da parte della maggioranza di clienti e gestori che stanno rispettando con scrupolo la modalità di consumo delle bevande solo sui plateatici dalle 21 alle 3 di notte».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento