menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attentato a Parigi, Zaia: "Condannare, non generalizzare"

Il presidente del Veneto: ""Siamo di fronte - ha detto Zaia - ad un problema che non è di politica, ma di sicurezza e di civiltà"

VENEZIA “Non si deve generalizzare. Ad esempio la comunità islamica nel Veneto è composta per la stragrande maggioranza di bravissime persone, ma di fronte a una strategia che attenta alla nostra libertà e sicurezza occorre che l’intera comunità musulmana, con i suoi leader religiosi, condanni recisamente, duramente e senza tentennamenti l’estremismo. Lo chiesi in tempi non sospetti incontrando gli Imam del Veneto dopo le decapitazioni dell’Isis; torno a chiederlo oggi con ancora più forza”. Lo ha detto il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, intervenendo stamane a Radiouno Radio Anch’io sull’attentato a Charlie Ebdo di Parigi.

“Siamo di fronte – ha aggiunto Zaia – ad un problema che non è di politica, ma di sicurezza e di civiltà. Agenzie internazionali riferiscono che Isis e Al Qaeda esultano, quindi rendiamoci conto che c’è una parte dell’Islam che considera quella carneficina una ‘pulizia doverosa’ – ha detto il Governatore – e quindi il nostro primo obiettivo deve essere quello di garantire la sicurezza ai nostri cittadini. Per questo non possiamo nemmeno negare in assoluto che, all’interno della migrazione epocale che sta interessando il mediterraneo, possano nascondersi personaggi estremamente pericolosi, e bisogna quindi stringere le maglie dei controlli”.


Rispondendo all’Imam di Firenze, che interveniva in trasmissione, Zaia ha sottolineato che deve trattarsi di “condanna totale, punto e basta, senza alcun distinguo” ed ha tenuto a precisare che “un giornale satirico come Charlie Ebdo ha pubblicato anche molte vignette estremamente critiche contro il cattolicesimo, ma non per questo i cattolici sono andati in redazione a massacrare i vignettisti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Montebelluna, la mamma di Mattia ai funerali: «Chi ha sbagliato pagherà»

  • Attualità

    Vaccinazioni, Benazzi difende l'infermiera: «Non è una No Vax»

  • Attualità

    Vax Day per i 70enni: «Code in mattinata, rifiuti per AstraZeneca»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento