menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La scritta apparsa sui muri del Sant'Artemio

La scritta apparsa sui muri del Sant'Artemio

Atto vandalico al Sant'Artemio, Muraro sbotta contro il Governo

Lunedì mattina ignoti hanno realizzato una scritta con lo spray su uno dei muri d'entrata della sede provinciale. Leonardo Muraro però non ci sta

TREVISO - Atto vandalico lunedì mattina su uno dei muri d'entrata della sede della Provincia di Treviso al Sant'Artemio, una scritta realizzata con lo spray recita infatti: "Se non c'è lavoro, collocamento inutile. Farete anche voi le file che facciamo noi".

“Si tratta di un episodio triste, frutto del clima di “guerra tra poveri” che questo Governo ha creato – commenta Leonardo Muraro – dopo anni di campagne denigratorie contro i servizi pubblici e in particolare delle Province, diventate come ben sappiamo la panacea di tutti i mali di uno Stato che invece continua a fare danni e vessare i cittadini. Provvedimenti come la Legge Delrio, la Legge di Stabilità e il Jobs Act non fanno altro che vanificare anni di servizi svolti in favore di tutti, creando un clima di tensione sociale che sfocia anche in queste manifestazioni di frustrazione. L'unico risultato allora è una triste “guerra” tra lavoratori pubblici e privati e la cancellazione di servizi essenziali per gli utenti. Ricordo che il Centro per l'Impiego conta oltre 100.000 accessi all'anno e che i dipendenti della Provincia affrontano quotidianamente il problema della disoccupazione o della perdita di lavoro vissuta da chi usufruisce dei servizi, cercando di fare il possibile nonostante l'incertezza sul futuro."

"Ai dipendenti del CPI va la mia solidarietà, specie oggi che, in virtù della riforma, 9 collaboratori sono a casa perchè siamo impossibilitati a rinnovare i loro contratti. È bene invece allora che Renzi metta la mano sulla coscienza, non soltanto per bloccare frettolose leggi ad personam, ma anche e soprattutto per preservare i servizi per i lavoratori che rischiano di essere cancellati dopo anni di eccellenza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento