rotate-mobile
Cronaca Pieve di Soligo

Autista MOM picchiato due volte in un'ora sulla linea Conegliano-Pieve di Soligo

E' successo nella giornata di martedì e l'uomo, costretto a chiamare i carabinieri, è stato vittima prima di un gruppo di ragazzini stranieri e poi di un trio di ubriachi

PIEVE DI SOLIGO Un tardo martedì pomeriggio impegnativo quello che ha dovuto affrontare A.G., autista della MOM in servizio sulla linea Conegliano-Pieve di Soligo. A partire dalle 19, infatti, l'uomo è stato prima malmenato da un gruppo di ragazzini stranieri e poi da un trio di ubriachi, il tutto nel giro di un'ora e con l'intervento per ben due volte dei carabinieri. 

Il primo episodio poco dopo le 19 nei pressi della piazza di Pieve di Soligo. Qui un gruppo di una ventina di giovani stranieri, salito poco prima a Conegliano e sedutosi nelle retrovie del mezzo, ha iniziato a urlare e creare confusione tanto da costringere l'autista a fermare il bus e avvicinarsi a loro per chiedere di calmarsi. Purtroppo però la risposta non è stata quella sperata e, come riporta "la Tribuna", è stato prima preso a male parole e poi è stato vittima di un pugno al volto da parte di un 17enne rumeno, residente a Moriago dela Battaglia e poi finito denunciato, mentre altri quattro lo trattenevano e lo aggredivano. Riuscitosi a divincolare, l'uomo ha poi immediatamente allertato i carabinieri che, una volta sul posto, hanno identificato alcuni ragazzi protagonisti del parapiglia.

Una volta poi ripartito però, e presso Col San Martino fatto salire a bordo tre individui notevolmente inebriati dai fumi dell'alcol, l'autista è stato nuovamente malmenato poco dopo quando, dopo una brusca frenata per evitare un animale che attraversava la carreggiata, uno dei tre ubriachi non è finito malamente a terra scatenando così le ire degli amici. Prima lo hanno insultato e schiaffeggiato e poi lo hanno aggredito rubandogli persino le chiavi del mezzo. Fortunatamente però, grazie all'intervento di alcuni cittadini testimoni della scena e di un camionista che si trovava dietro la corriera, il parapiglia è finito in pochi minuti, non prima però dell'arrivo sul posto dei carabinieri. Sistemata a quel punto la situazione con l'intervento dei militari, l'uomo è poi risalito sul bus per portare a termine la corsa, ma a fine serata si è comunque recato al pronto soccorso dove è stato medicato per una ferita al volto e diversi lividi in tutto il corpo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autista MOM picchiato due volte in un'ora sulla linea Conegliano-Pieve di Soligo

TrevisoToday è in caricamento