menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tbc al nido di Castelfranco, trattamento di 6 settimane per i bimbi

Tutti i medici hanno concordato sulla necessità di sottoporre tutti i piccoli dell'asilo nido a un trattamento preventivo

CASTELFRANCO VENETO Trattamento preventivo per proteggere i bambini. I medici dell'Usl 8 hanno invitato i genitori dei piccoli che frequentano il nido comunale di Castelfranco Veneto a rivolgersi al proprio pediatra di famiglia per iniziare una terapia in via del tutto preventiva. Si tratta, secondo gli esperti dell'azienda sanitaria, di una necessità in seguito al caso registrato la scorsa settimana di una bimba di 22 mesi affetta da tubercolosi polmonare.

Nel corso degli ultimi giorni l’Usl 8 aveva effettuato il test di Mantoux dai cui risultati, resi noti martedì, era emerso che un altro piccolo, insieme a tre operatori del nido, erano affetti da Tbc. I medici, visti anche i risultati degli esami, hanno concordato sulla necessità di proteggere i bambini dal rischio di progressione verso la malattia tubercolare effettuando il trattamento preventivo con isoniazide per le sei settimane che mancano al secondo test di Mantoux, previsto per la seconda settimana di maggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
blog

Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento