menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto da giacinto.org

Foto da giacinto.org

Problemi con l'acquisto di auto usate, dalla Marca boom di casi

Dai tachimetri taroccati ai vizi di conformità a cinghie e filtri ai problemi alla frizione. Tre casi su cinque in Veneto provengono da Treviso

TREVISO Tachimetri taroccati, problemi alla frizione, ai filtri, alle cinghie o alle pompe dell’acqua. I problemi legati all’acquisto delle auto usate impennano in provincia di Treviso. Tre segnalazioni su cinque all’Adico (Associazione Difesa Consumatori), provengono da acquirenti trevigiani clienti di concessionarie della Marca e di Padova. Nel 2014, ma anche nei primi mesi del 2015, è stato registrato un vero e proprio boom di segnalazioni.

Le storie raccontate dai trevigiani sono diverse. A cominciare da un insegnante che ha acquistato a Limena (Padova), una Kia Carnival, dando dentro la sua Multipla e aggiungendo 1700 euro, e dopo qualche giorno si è dovuta rivolgere al proprio meccanico che ha riscontrato vizi di conformità alle mascherine, ai dischi, ai cuscinetti, alle cinghie, alle pompe dell’acqua, ai filtri. Un impiegato, invece, dopo aver acquistato in un concessionario di Treviso un macchina usata, ha riscontrato diversi problemi alla frizione. Un terzo si è reso conto, dopo un controllo in una officina autorizzata, che il suo tachimetro segnava un numero di chilometri nettamente inferiori a quelli realmente percorsi.

Da quando è cominciata la crisi – spiega Carlo Garofolini dall’Adico – i casi di auto usate con vizi seguiti dalla nostra associazione si sono impennati. Questo è legato al fatto che il ,mercato del nuovo, decisamente più tutelato, ha conosciuto un crollo senza precedenti, anche se da quest’ anno le immatricolazioni sono in crescita”. Nel 2014 Adico ha seguito 73 utenti per problematiche legate all’acquisto di auto usate. Oltre venti casi in più rispetto all’anno precedente (+ 40,4 per cento). Di questi, 44 segnalazioni provengono dalla Marca, dove la crescita delle segnalazioni tocca il 22 per cento.

“E’ un po’ cresciuto il mercato dell’usato, ma qui si nascondono molte insidie – continua Garofolini -. Dal concessionario, però, esistono le garanzie che tutelano i rapporti fra venditore e consumatore, quindi chiunque può far valere i propri diritti. Ben diverso il discorso per chi acquista da un privato. Qui non ci sono particolari tutele. Consigliamo a chi decide di comprare l’auto in questo modo – conclude -, di andare insieme al venditore privato in una officina per far esaminare la vettura”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Con un cinque al Superenalotto vince 17mila euro

  • Cronaca

    Ruba un aspirapolvere, 43enne arrestata dai carabinieri

  • Meteo

    Veneto, tornano piogge e temporali: «Rischio nubifragi a metà settimana»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento