rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Cronaca

Andrea Dorcich è stato ucciso: morto sul colpo con il cranio fracassato

L'autopsia effettuata oggi dall'anatomopatologo Alberto Furlanetto conferma la tesi della Procura: il 33enne è stato colpito alla testa ed è deceduto sul colpo. La tragedia forse nella notti di giovedì o venerdì

TREVISO Andrea Dorcich, il 33enne trovato morto nella notte di sabato nei pressi dell'ex mangimificio della Restera, a Silea, è stato ucciso. L'esame autoptico, eseguito nella giornata di oggi dall'anatomopatologo Alberto Furlanetto, smentisce ogni ulteriore ipotesi che non sia quella già formulata dalla Procura nel fascicolo d'inchiesta aperto dal pm Caprarola: è stato un omicidio commesso da uno o più killer. Il giovane, scomparso da casa dal 23 gennaio, è stato ucciso con uno o più colpi violentissimi alla testa, traumi che hanno letteralmente fracassato il cranio del ragazzo, uccidendolo sul colpo, senza possibilità di reagire. Certamente non un bastone o una spranga l'arma del delitto ma forse un martello o una grossa pietra, un ogetto insomma non contundente. La morte sarebbe avvenuta nei giorni immediatamente precedenti il ritrovamento, forse venerdì o giovedì: il corpo era infatti in buono stato di conservazione. In queste ore intanto proseguono le indagini dei carabinieri del nucleo investigativo dei carabinieri di Treviso: accertato che il 33enne non aveva con sè il cellulare al momento della morte. La principale pista investigativa è per ora quella riconducibile all'ambiente dello spaccio di eroina della città.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Dorcich è stato ucciso: morto sul colpo con il cranio fracassato

TrevisoToday è in caricamento