rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Casale sul Sile / Via Nuova Trevigiana Lughignano

Bimba morta a Lughignano, l'autopsia: «Fatali le lesioni interne»

La piccola Andreea Maria Cretu, di soli 8 anni, sarebbe rimasta schiacciata da una valigia subito dopo l'impatto tra l'auto guidata dalla zia e la Fiat Tipo con al volante una 50enne di Roncade

Mercoledì 18 agosto il dottor Alberto Furlanetto ha eseguito l'autopsia sul corpo della piccola Andreea Maria Cretu, la bimba di soli 8 anni morta lo scorso 11 agosto in un tragico incidente stradale a Lughignano di Casale sul Sile.

Andreea Maria si trovava a bordo dell'auto guidata dalla zia, finita contro una Fiat Tipo con al volante una 50enne di Roncade. Secondo i risultati dell'esame autoptico, la piccola avrebbe perso la vita per le gravi lesioni interne dovute ad un impatto molto violento. A schiacciare la piccola di 8 anni sarebbe stata una pesante valigia presente nel bagagliaio e finita nella parte anteriore del veicolo subito dopo l'impatto tra le due auto. La valigia avrebbe spinto in avanti il seggiolino su cui si trovava la bimba. Spetterà ora alla perizia cinematica, disposta per venerdì 20 agosto dalla Procura di Treviso, chiarire se la piccola fosse correttamente allacciata al seggiolino, come prescritto per legge. Entrambe le donne alla guida delle due auto sono indagate per omicidio stradale. Nelle prossime ore, intanto, la famiglia di Andreea Maria riceverà il nulla osta per la sepoltura. La data dei funerali non è ancora stata annunciata ma la cerimonia si terrà a Treviso mentre la salma della piccola verrà sepolta nel cimitero di Mogliano Veneto dove la famiglia Cretu si era appena trasferita.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba morta a Lughignano, l'autopsia: «Fatali le lesioni interne»

TrevisoToday è in caricamento