rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Cison di Valmarino

Morte Bruno De Dea, l'autopsia: il pilota stroncato da un malore

I risultati dell'autopsia saranno disponibili solo tra qualche settimana, ma non sembrano esserci dubbi: al momento dell'impatto Bruno De Dea non era cosciente

L'autopsia sul corpo di Bruno De Dea sembra escludere l'ipotesi del guasto: venerdì 7 dicembre, al momento dell'impatto contro il monte Torresel il ristoratore bellunese con la passione del volo non era cosciente.

I risultati dettagliati del referto arriveranno tra qualche settimana, ma l'autopsia non sembra lasciare margini di dubbio: il 57enne bellunese è stato colto da un malore poco dopo essere decollato da San Martino, dove aveva appena acquistato il suo ultraleggero.

La morte di De Dea, dunque, non è legata a un errore umano, né a un guasto al velivolo, bensì a una crudele fatalità.

L'esito, seppur sommario, della perizia medico legale mette dunque fine alle indagini, coordinate dal sostituto procuratore Francesca Torri, che ha firmato il via libera alla la sepoltura del pilota.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Bruno De Dea, l'autopsia: il pilota stroncato da un malore

TrevisoToday è in caricamento