rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca

Avvocato trevigiano e dirigente comunale a processo per corruzione

Antonio Greco, avvocato trevigiano ed Emanuele Nichele, dirigente del settore Lavori pubblici del comune di Padova, sono accusati di corruzione e abuso d’ufficio

Guai giudiziari per Emanuele Nichele, dirigente del settore lavori pubblici del comune di Padova e  Antonio Greco, avvocato amministrativista trevigiano residente nel capoluogo patavino. Entrambi sono accusati di corruzione, abuso d’ufficio e falso dalla procura di Padova.

Il processo

Nichele ha vinto un concorso pubblico nel 2019 che gli ha consentito di passare dal comune di Cittadella a quello del capoluogo euganeo con il ruolo di capo del settore lavori pubblici. Nella commissione giudicatrice presente anche l’avvocato Antonio Greco al quale Nichele, mentre era ancora a Cittadella, avrebbe conferito un incarico di poco inferiore ai 3000 euro subito dopo essere stato nominato del legale a membro della commissione per il concorso padovano. Per la procura di Padova quella sarebbe stata la tangente pagata da Nichele a Greco per aggiudicarsi il concorso. Il pm Sergio Dini ha chiesto il processo per entrambi gli indagati.

Anomalie

Nel periodo della nomina il consigliere leghista Alain Luciani aveva più volte segnalato, sia in consiglio comunale con una interrogazione che a mezzo stampa, delle anomalie nella nomina del dirigente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvocato trevigiano e dirigente comunale a processo per corruzione

TrevisoToday è in caricamento