menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sporcizia e ragnatele, sequestrati 50 tonnellate mangimi e ditta

I Nas di Treviso hanno posto sotto sequestro un'azienda di Castelfranco Veneto e sequestrato 50 tonnellate di mangimi esposti all'aria

CASTELFRANCO VENETO - Sporcizia, polveri, ragnatele, mura annerite dall'usura e scarsa manutenzione degli impianti. All'interno di strutture come quella che i i carabinieri del Nas hanno sequestrato a Castelfranco Veneto erano tenuti gli animali, in mezzo alla sporcizia. Nell'ambito di un'indagine sulla sicurezza alimentare il Nas di Treviso ha sequestrato uno stabilimento di produzione e confezionamento di mangimi a causa delle gravi carenze igienico-sanitarie.

Talmente tanta sporcizia che è stato immediatamente deciso di imporre la sospensione dell'attività produttiva dall'azienda sanitaria locale. In una struttura prefabbricata adiacente allo stabilimento, poi, i carabinieri hanno sequestrato cinquanta tonnellate di mangimi pronti per essere messi in commercio. Il problema, però, è che erano posizionati in un luogo non proprio idoneo, cioè esposti all'aria e alle intemperie. Non era autorizzato, inoltre, fare lo stoccaggio in quel posto.

Oltre alla chiusura dello stabilimento il titolare è andato incontro a diversi altri problemi. Già in passato, hanno ricordato i carabinieri del Nas, avrebbe ricevuto qualche provvedimento analogo. Scatteranno per lui sanzioni pari a diverse migliaia di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

Attualità

Decreto riaperture, la bozza: «Il coprifuoco resta alle 22»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento