Cronaca Calle Scoto dei Scoti

Minorenni ubriachi minacciano un residente con una bottiglia rotta

E' successo nella serata di sabato 15 maggio in Calle Scoto dei Scoti a Conegliano. Il gruppo, composto da alcune giovani italiane e da ragazzini stranieri, è riuscito a fuggire

Bottiglie rotte in Calle Scoto dei Scoti (Foto tratta da "Conegliano Forever" su Facebook)

Sabato sera di follia in Calle Scoto dei Scoti a Conegliano, la stradina pedonale che collega il centro storico al castello. Un residente ha raccontato di essere stato minacciato da un gruppo di minorenni ubriachi, accusati di avergli puntato contro una bottiglia rotta.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", il gruppetto era composto da alcuni minorenni stranieri e da delle ragazzine italiane. Secondo la testimonianza del residente, nella serata di sabato 15 maggio i ragazzini avrebbero iniziato a lanciare alcune bottiglie vuote contro il suo portone d'ingresso. Uscito in strada per vedere cosa stesse succedendo, il residente si è trovato davanti un ragazzo che ha rotto una bottiglia di vetro e lo ha minacciato, puntandogliela contro. Quando l'uomo ha cercato di affrontarlo, il ragazzino è fuggito insieme agli altri verso il castello di Conegliano. Il sabato precedente un altro gruppo di giovani aveva rovesciato i bidoni della raccolta differenziata contro l'auto in sosta sempre dello stesso residente. Non è la prima volta che in Calle Scoto dei Scoti si registrano episodi simili ma sono in molti a sostenere che, da quando l'area del Biscione è stata messa in sicurezza dalla polizia locale, i giovani malintenzionati si sono spostati in altre zone della città, portando molti coneglianesi all'esasperazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenni ubriachi minacciano un residente con una bottiglia rotta

TrevisoToday è in caricamento