menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cubista balla in perizoma e finisce davanti al giudice

E' accusata di atti contrari alla pubblica decenza per aver ballato ad una festa in perizoma e con del nastro adesivo che le copriva i seni.

RIESE PIO X - E' accusata di atti contrari alla pubblica decenza per aver ballato ad una festa in perizoma e con del nastro adesivo che le copriva i seni. A finire dal giudice di pace una 29enne di Riese Pio X. I fatti risalgono al settembre 2012, come racconta la Tribuna di Treviso. 

Comincia la festa all'interno di un locale di Pieve di Cadore, la ragazza sale sul cubo indossando solo un perizoma e il nastro adesivo. Ma a qualcuno questo non piace e pensa bene di chiamare i carabinieri. I militari intervengono e invitano la giovane, insieme ad altre tre donne e un uomo, a "ricomporsi". Non si tratta di atti osceni in luogo pubblico, ma contrari alla pubblica decenza. 

I ballerini decidono di pagare una multa per non dover comparire davanti al giudice, tutti tranne la 29enne che ne fa una questione di principio. Il verdetto sarà lunedì prossimo, quando la ragazza comparirà davanti al giudice di pace. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento