Cronaca

Carbonera: arachide in un polmone, bambina di 18 mesi è salva

La piccola ha ingerito un pezzo di nocciolina che le è finito nei polmoni. I medici dell'ospedale hanno dovuto operarla d'urgenza

CARBONERA - Quel pezzo di arachide potrebbe esserle stato fatale. È andato a finire nei polmoni e i medici sono stati costretti a operarla. È salva una bambina di appena 18 mesi di Carbonera che ha rischiato di soffocare a causa di un pezzo di nocciolina mentre giocava insieme al fratello e ai genitori.

Sono stati gli stessi familiari che, notando le sue difficoltà nel respirare, mettendola a testa in giù sono riusciti a tenerla in vita prima dell’arrivo dei soccorsi. La bimba è poi stata affidata ai medici del Ca’ Foncello per accertamenti. Tutto sembrava superato ma invece dalle radiografie è emerso che quel pezzo di arachide la piccola ce l’aveva nei polmoni.

Una situazione molto pericolosa visto che la frutta secca non si scioglie, soprattutto a causa dell’olio che avrebbe potuto rilasciare la nocciolina e che può provocare anche una polmonite. Tanto rischiosa che i medici sono stati costretti a trasferire la bimba in sala operatoria per sottoporla a un delicato intervento chirurgico, durante il quale l'arachide è stato estratto. Tutto fortunatamente si è concluso per il meglio. Ora la piccola è in osservazione, per i genitori un grande spavento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carbonera: arachide in un polmone, bambina di 18 mesi è salva

TrevisoToday è in caricamento