In coma da due settimane, 12enne si sveglia grazie a Del Piero

La ragazzina, in coma all'ospedale di Cosenza, si è risvegliata dopo aver ascoltato il messaggio registrato per lei dal calciatore di Conegliano Alessandro Del Piero

Un risveglio miracoloso: non sanno definirlo diversamente i genitori di Giada, ripresasi dal coma dopo aver sentito la voce di Alessandro Del Piero.

“Questo risveglio è stato meraviglioso – commentano felici i genitori della dodicenne di Cerenzia (Crotone) – Non ci sono parole, siamo traboccanti di gioia e gratitudine per tutti: per i medici che hanno operato e assistito la nostra bambina e per l’amore venuto dall’alto che ha contribuito a farla svegliare”.

Giada era entrata in coma il 22 gennaio scorso ed era stata ricoverata all’ospedale di Cosenza. La piccola si era sentita male mentre guardava con papà Francesco i gol della Juventus alla televisione. I genitori, decisi a non lasciare nulla di intentato e conoscendo la passione della figlia per il giocatore coneglianese Alessandro Del Piero, si erano rivolti alla fondazione “Paolo di Tarso”, che aveva contatto il campione.

Il giocatore della Juventus, sentita la storia di Giada, le aveva inviato due messaggi, audio e video: “Ciao Giada, sono Alessandro Del Piero. Spero che tu possa svegliarti il prima possibile per guardare tante nostre e mie partite, per venirci a trovare e, soprattutto, conoscerci”.

Già dopo i primi ascolti, ha raccontato papà Francesco, era accaduto qualcosa: “Giada ha mosso prima una manina e dopo qualche ora ha chiamato la mamma”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dopo circa ventiquattro ore – continua l’uomo – Giada ha parlato e ha chiesto un gelato al gusto di crema e stracciatella”. La bimba, ora, ha iniziato la riabilitazione e non vede l’ora di andare a conoscere di persona il suo calciatore preferito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Tragedia in A27: perde il carico, scende a recuperarlo ma viene travolto

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Malore fatale, operaio trovato morto in casa a 42 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento