Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

L'incidente domestico sabato pomeriggio a Marcon. Il bambino è stato portato al pronto soccorso dell'ospedale Ca' Foncello in elicottero

Un bambino di nove anni è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Ca' Foncello di Treviso a causa di un incidente domestico. Il piccolo, mentre si trovava in casa con i genitori, è infatti caduto da una sedia mentre giocava alla Playstation e ha battuto la testa. L'incidente si è verificato sabato pomeriggio, verso le 16.30, nella casa in cui il ragazzino vive a San Liberale di Marcon (VE) insieme alla sua famiglia. La coppia ad un certo punto ha sentito uno strano rumore provenire dal piano superiore dell'abitazione ed è quindi entrata nella stanza del figlio trovandolo a terra privo di sensi, perciò provvedento immediatamente a lanciare l'allarme. Sul posto è così intervenuto un elicottero del Suem che ha trasportato il bambino al nosocomio trevigiano per tutte le cure del caso. Dalle prime analisi il bimbo potrebbe essere stato colpito da una improvvisa crisi epilettica che lo ha fatto poi cadere sul pavimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Grave lutto per tutto il rugby veneto: a soli 55 anni si è spento Aldo Aceto

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento