rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Bimbo violento si barrica in classe e non vuole più uscire

E' stata chiesta anche la collaborazione della polizia, che ha inviato una volante sul posto, a Treviso alla scuola elementare Giovanni XXIII

E' stata chiesta anche la collaborazione della polizia, che ha inviato una volante sul posto, a Treviso in una scuola elementare dove da giorni c'è una situazione di difficoltà dovuta alle intemperanze di uno scolaro di 10 anni affetto da handicap la cui iperattività ha fatto decidere ai genitori degli altri alunni di tenere i figli a casa.

Mercoledì mattina il bambino è riuscito a chiudersi in una stanza da solo, rifiutandosi di uscire. La scuola ha così chiesto l'intervento prima dell'Usl e poi della polizia che ha risolto la situazione in modo non traumatico. Il ragazzo frequenta la quinta elementare, è seguito da un insegnante di sostegno ma nonostante ciò ha un comportamento molto vivace che - secondo i genitori degli altri alunni - sarebbe sfociato in alcune occasioni in episodi 'violenti' nei confronti di compagni e insegnanti. Per questo le famiglie degli altri ragazzini avevano deciso di attuare la singolare forma di protesta, non mandare i figli a scuola, per sollecitare la direzione scolastica a trovare soluzioni alternative. La situazione del bambino è del resto nota al Comune, che anche oggi ha assicurato come il piccolo e i familiari siano seguiti costantemente dalle strutture sociali e sanitarie. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo violento si barrica in classe e non vuole più uscire

TrevisoToday è in caricamento