Montebelluna: raid dei vandali contro i bancomat del centro, sportelli inutilizzabili

Disagi e problemi nella giornata di domenica 4 marzo. Due sportelli di altrettante filiali situate in pieno centro sono state ricoperte di una sostanza che li ha resi inservibili

Foto di Giulio Guarini

MONTEBELLUNA Se si è trattato di una bravata improvvisata o di un atto vandalico premeditato intenzionalmente, poco importa. Quel che è certo è che domenica 4 marzo molti cittadini di Montebelluna che avevano bisogno di prelevare soldi al bancomat si sono trovati in grossa difficoltà a causa di un incredibile raid che ha messo fuori uso due dei principali sportelli automatici del centro cittadino.

La segnalazione è partita dalla Rete e dai social network dove diversi cittadini hanno segnalato indignati e increduli il problema. A finire nel mirino dei vandali sono stati gli sportelli esterni delle banche Bnl e Unicredit, entrambe situate in pieno centro città e quindi sempre molto frequentate da cittadini intenzionati a un veloce prelievo di soldi. Nella notte tra sabato e domenica però i due bancomat sono stati resi inservibili da un ignoto vandalo che ne ha ricoperto lo schermo e la tastiera con un'untuosa sostanza spray (secondo alcune ipotesi una lacca per capelli). In questo modo, oltre a rendere scivolosa e appiccicosa la testiera, la sostanza ha anche finito per opacizzare tutto lo schermo degli sportelli rendendo impossibile qualunque operazione. Fortunatamente gli sportelli interni delle filiali non sarebbero stati vandalizzati. Ancora sconosciuta, al momento, l'identità dei responsabili che nelle prossime ore potrebbero però venire rintracciati grazie ai filmati delle videocamere di sorveglianza. Gli sportelli ATM dovrebbero tornare a essere utilizzabili già nella giornata di lunedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento