Cronaca

Banconote false, droga, ricettazione: nei guai quattro coinquilini

I carabinieri di Vedelago hanno denunciato quattro persone e ne hanno arrestata una quinta che condividevano lo stesso appartamento

STRA (Venezia) Dalle banconote false alla droga, fino alla ricettazione. Le indagini si erano concentrate sulla spendita di banconote false da parte di un veneziano ma quando i carabinieri hanno perquisito l’abitazione che condivideva con altre tre persone, hanno rinvenuto sostanze stupefacenti e materiale rubato. È terminata con quattro denunce e un arresto un’operazioneche ha portato i carabinieri di Vedelago fino a Strà, in provincia di Venezia.

I militari, a conclusione di un’attività investigativa sulla spendita di banconote da cento euro false ai danni di due bar di Vedelago, hanno identificato e denunciato E.O.E.H., 46enne marocchino residente a Strà. Nel corso della perquisizione domiciliare, però, l’operazione si è evoluta. A finire nei guai sono stati i coinquilini del 46enne. Il primo, Z.A., 34enne magrebino in Italia senza fissa dimora, arrestato per detenzione ai fini di spaccio in quanto nel giubbotto nascondeva otto involucri di cellophane contenenti cocaina e circa mille euro sotto il materasso della camera da letto. Il secondo, E.M.M., 35enne magrebino, trovato in possesso di un iPhone 5 risultato rubato a Mira l’11 novembre scorso, è stato denunciato per ricettazione. Da ultimo, R.M., 23enne e T.B., 25enni entrambi magrebini in Italia senza fissa dimora, sono stati trovati in possesso di 1,8 grammi di marijuana e 2 di hashish, finendo così segnalati alla Prefettura per uso di stupefacente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banconote false, droga, ricettazione: nei guai quattro coinquilini

TrevisoToday è in caricamento