menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Controlli della polizia locale

Controlli della polizia locale

Bar aperto dopo le 18, multa e cinque giorni di chiusura

La polizia locale di Treviso ha chiuso il bar tabaccheria ai piedi del cavalcavia della stazione dei treni. Pronti cinque checkpoint per il weekend in centro storico

Chiuso per cinque giorni a poche ore dall'inizio del fine settimana. Il bar tabaccheria lungo il Terraglio, nelle vicinanze del cavalcavia della stazione dei treni di Treviso, è stato chiuso e sanzionato con 400 euro di multa dagli agenti della polizia locale.

La segnalazione è partita dai residenti della zona che avevano notato il locale ancora aperto alle 18.40 con avventori intenti a consumare bevande  in tutta tranquillità. «Verso le 18.30 abbiamo ricevuto in centrale alcune segnalazioni per l’attività del bar che alle 18 doveva essere sospesa essendo priva del servizio cucina - spiega il comandante Andrea Gallo - All’arrivo della pattuglia c’erano ancora avventori che stavano consumando e un altro all’interno. Per questo, oltre alla sanzione pecuniaria gli agenti hanno imposto subito la chiusura per cinque giorni come previsto dalla normativa attuale». La precedente chiusura di un bar aperto dopo le 18 risale a novembre a dimostrazione del rigoroso rispetto degli orari di apertura da parte di tutti i gestori dei locali a Treviso.

In previsione del fine settimana, il primo dopo la nuova ordinanza regionale, il Comando di Polizia Locale conferma la massiccia presenza di agenti sia per sabato che per domenica. «L’ordinanza regionale rappresenta uno strumento importante per garantire maggiore ordine sui plateatici, visto che i pubblici esercizi dovranno contingentare i propri clienti, che dalle 15 potranno consumare soltanto da seduti. Ricordiamo poi che dalle 18 è sempre vietato su area pubblica consumare alimenti e bevande, un particolare che molti dimenticano ma che comporta la sanzione. In ogni caso, il personale della polizia locale, soprattutto nella mattinata di sabato, farà una capillare opera di sensibilizzazione presso i bar per raccomandare e, se del caso, spiegare le norme in vigore sia nazionali che regionali». Il Prefetto Laganà aveva annunciato che i plateatici sarebbero stati gli osservati speciali dei prossimi giorni, soprattutto dopo la nuova ordinanza regionale del presidente Zaia. Cinque i checkpoint previsti in centro storico che potrebbero essere chiusi in caso si verificasse il rischio di assembramenti. Il Comune non esclude l'aumento di vigili e volontari della Protezione civile in modo da tenere la situazione sotto controllo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento