Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Barista in difficoltà prosciuga conto al fratello disabile: spariti 50mila euro

La 47enne di Riese Pio X aveva preso tutti i soldi in banca e acceso un finanziamento. Ad attivare i carabinieri l'amministratrice della madre. Per lei una denuncia per circonvenzione di incapace continuata

Aveva un disperato bisogno di soldi, l'attività non andava bene, e "bruciava" denaro. Così una 47enne barista di Riese Pio X ha pensato bene di ripulire il conto in banca del fratello 53enne, disabile psichico. La donna ha prelevato 30mila euro in assegni e poi ha acceso un finanziamento per  20mila euro: servivano per tappare il buco creato dalla gestione del bar.

I carabinieri di Castelfranco sono risaliti alla donna in breve tempo e l'hanno denunciata per circonvenzione di incapace continuata. A far partire le indagini era stata l'amministratrice di sostegno dell'uomo, che vive con la madre del disabile. In totale la donna ha sottratto ben 50mila euro, attraverso assegni del banco posta e l'accessione del prestito alla Deutsche bank.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barista in difficoltà prosciuga conto al fratello disabile: spariti 50mila euro

TrevisoToday è in caricamento