menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sopresse sequestrate per un batterio killer a Valdobbiadene

La merce era stata sequestrata qualche mese fa da un magazzino di una piccola azienda. L'Ulss 8 ha accertato che fosse presente un batterio

È confermato: nelle sopresse sequestrate c’era un batterio killer. A dare il responso è l’Ulss 8, che grazie alle analisi effettuate ha potuto rilevare l’Escherichia Coli O 157, un batterio pericolosissimo per la salute.

MACELLERIA VENDE CHILI DI CARNE SCADUTA DA UN ANNO

Il sequestro risale a qualche mese fa ed era avvenuto in zona Valdobbiadene. Dopo aver ricevuto la comunicazione dall’Ulss 8 il sindaco Bernardino Zambon ha ordinato l’immediata distruzione di tutta la merce sequestrata, come racconta la Tribuna. Si tratta di dieci sopresse rinvenute all’interno di un piccolo magazzino in primavera. A produrle era stata un’azienda di dimensioni ridotte e, fortunatamente, non di grande distribuzione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

Attualità

Decreto riaperture, la bozza: «Il coprifuoco resta alle 22»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento