rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Sant'Antonino / Via delle Cave

Occupy Francoforte: verso la Bce anche 11 attivisti trevigiani

Ci sarebbero anche dei trevigiani tra i partecipanti alla manifestazione anti-Bce prevista per sabato a Francoforte. Disordini, venerdì mattina a Venezia. Sede consolare tedesca di Casale sul Sile sotto controllo

Ci sarebbero anche undici attivisti dei centri sociali della Marca trevigiana tra i partecipanti alla manifestazione prevista per oggi presso la sede della Banca Centrale Europea, a Francoforte.

E altri cinque, secondo fonti vicine alla Digos, sarebbero già arrivati nella città tedesca giovedì, senza tuttavia incappare nei provvedimenti che, invece, hanno investito 77 persone. Giovedì infatti la Polizia tedesca ha fermato i partecipanti a un sit-in spontaneo, tutti arrestati e rilasciati in serata, con il divieto di presentarsi alla manifestazione di oggi.

Tra gli attivisti che dovranno restare ad almeno cinque chilometri dalla sede della Bce anche una quindicina di veneti, ma nessun trevigiano.

Dopo la diffusione della notizia degli arresti di giovedì, ieri mattina i rappresentanti dei centri sociali di Treviso, Padova e Venezia hanno organizzato una manifestazione di protesta di fronte al consolato tedesco del capoluogo lagunare. La situazione, fortunatamente, è tornata presto alla normalità, anche grazie alla mediazione della Polizia, che ha consentito a una delegazione degli attivisti di incontrare il console.

Per precauzione, tuttavia, la Questura di Treviso ha deciso di tenere sotto stretto controllo la sede consolare tedesca che si trova a Casale sul Sile, in via alle Cave.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupy Francoforte: verso la Bce anche 11 attivisti trevigiani

TrevisoToday è in caricamento