menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto demotix.com

Foto demotix.com

Benetton, 1 milione e 100mila dollari per le vittime del Rana Plaza

Il contributo totale alle vittime del Rana Plaza sale quindi a 1.600.000 dollari considerati i 500.000 dollari già versati

TREVISO Benetton Group contribuirà con 1.100.000 dollari al Rana Plaza Trust Fund, raddoppiando l'importo consigliato in una valutazione indipendente da parte di Pricewaterhousecoopers (PwC) e approvato da Worldwide Responsible Accredited Production (WRAP), una delle principali ONG operanti nella social responsibility della catena di fornitura globale. Una iniziativa che mira a migliorare le condizioni di lavoro e lo standard di vita dei lavoratori nel settore abbigliamento, attraverso progetti di sostenibilità attivati nella catena di fornitura a livello mondiale, per mettere "le persone al primo posto". Infatti, Benetton applicherà progressivamente ai suoi fornitori i principi specificati nell’Accord on Fire and Building Safety in Bangladesh, di cui è stato uno dei primi firmatari nel 2013.

“Accogliamo con favore il rapporto di PwC e le raccomandazioni di WRAP, e abbiamo deciso di andare oltre per dimostrare molto chiaramente quanto sia profondo il nostro impegno”, ha dichiarato Marco Airoldi, Amministratore Delegato di Benetton Group. “Sebbene non possa esistere alcun vero risarcimento per la tragica perdita di vite umane, ci auguriamo che questo meccanismo chiaro ed efficace per il calcolo dell'indennizzo venga utilizzato più ampiamente. Per questo abbiamo voluto mettere a disposizione il report di PwC a tutti gli stakeholder.” Benetton era uno dei 29 marchi collegati a società operanti nell'edificio del Rana Plaza. PwC ha basato il rapporto su una valutazione dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), secondo cui l'importo del risarcimento al Rana Plaza Trust Fund dovrebbe ammontare a 30 milioni di dollari. PwC ha calcolato che, in base al rapporto commerciale con il Rana Plaza, il contributo di Benetton Group debba essere pari a 550.000 dollari.

Nella sua valutazione, PwC non ha tuttavia considerato i contributi di terze parti, ad esempio il governo del Bangladesh e della Bangladesh Garment Manufacturers Exporters Association, dei sindacati e di altri. Ciò significa che, se il meccanismo adottato fosse seguito da tutti i marchi operanti al Rana Plaza, dopo i versamenti di terzi, il Fondo totale potrebbe significativamente superare i 30 milioni di dollari. “Considerando il rapporto commerciale di Benetton con il Rana Plaza, riteniamo che questa sia una base adeguata su cui calcolare i versamenti al Rana Plaza Trust Fund quantificati dall'ILO”, ha dichiarato Sudhir Singh Durgapur, partner di PwC India. “Con una tragedia di questa portata, nessun risarcimento monetario potrà mai essere sufficiente, ma accogliamo con favore la decisione di Benetton di corrispondere un importo ben superiore alla sua quota, basata sul rapporto pubblicato da PwC”, ha dichiarato Avedis Seferian, Presidente e CEO di WRAP. “Se tutti quanti adottassero lo stesso approccio di Benetton, l’intero fondo potrebbe superare considerevolmente gli obiettivi indicati”. Benetton Group è stato uno dei primi firmatari dell’Accord on Fire and Building Safety che ha migliorato la sicurezza nelle fabbriche in Bangladesh subito dopo il disastro del Rana Plaza. Ora, oltre a applicare questi principi a livello mondiale, l'azienda ha anche iniziato progressivamente a collaborare con i propri fornitori per elevare gli standard di vita dei lavoratori. Il versamento odierno di 1.100.000 dollari da parte di Benetton si aggiunge a quello di 500.000 dollari già effettuato tramite BRAC prima che il Rana Plaza Trust Fund fosse costituito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento