rotate-mobile
Cronaca Selvana / Viale Gian Giacomo Felissent

Crisi, ex benzinaio si spoglia alla Friuladria di Treviso per protesta

Giancarlo Borsoi, di Valdobbiadene, è uscito dalla banca di viale Felissent in mutande. Era stato convocato dal direttore perché da alcuni mesi non paga le rate del mutuo

TREVISO - Non ce la fa a pagare le rate del mutuo, il direttore della banca lo convoca e lui si spoglia davanti a lui. Protagonista della singolare protesta riportata dalla Tribuna di Treviso è Giancarlo Borsoi, ex benzinaio di 52 anni di Valdobbiadene.

Mercoledì Borsoi, non nuovo ad azioni eclatanti, si è recato alla Friuladria di viale Felissent a Treviso per incontrare il direttore della filiale: da tre mesi non paga le rate del mutuo. Alla fine del colloquio Borsoi, che dopo il fallimento della sua attività non è più riuscito a trovare un lavoro stabile, è uscito dall'ufficio in mutande per protestare contro lo Stato e le banche che dissanguano i piccoli imprenditori e li abbandonano nel momento del bisogno.

Non riuscendo a far fronte al debito, ora Borsoi rischia di perdere la propria casa. La sua protesta è proseguita poi davanti alla sede di Equitalia, in viale Montegrappa. A supportarlo una piccola delegazione del Presidio Feltrina Nord.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi, ex benzinaio si spoglia alla Friuladria di Treviso per protesta

TrevisoToday è in caricamento