Bibita ghiacciata per rinfrescarsi, ma è peggio: ragazza in ospedale

Una ragazza di 20 anni, sfinita dal forte caldo, ha comprato una bevanda ghiacciata per rinfrescarsi. Dopo averla bevuta, si è sentita male

TREVISO — Voleva rinfrescarsi e ha comprato una bevanda fresca. Forse un po' troppo fredda, e l’ha bevuta troppo velocemente. Una ragazza di 20 anni è finita all’ospedale dopo aver bevuto una bibita ghiacciata per riprendersi dal caldo. Credeva che potesse farle bene, e invece ha avuto solamente l'effetto contrario.

La giovane, di nazionalità cinese, lunedì mattina si trovava nei pressi della stazione ferroviaria di Treviso. Sfinita dal forte caldo, aveva voglia di bere una bibita ghiacciata per rinfrescarsi. Ma non ha fatto che peggiorare la situazione. Subito dopo aver iniziato a sorseggiare la bevanda, si è sentita male.

Alcuni passanti, che hanno assistito al suo malessere, l’hanno soccorsa immediatamente. Le fitte alla pancia e la difficoltà a stare in piedi si facevano vedere. La ragazza è stata aiutata da alcuni agenti della polizia ferroviaria, che hanno allertato il Suem 118. La straniera è stata quindi trasportata all’ospedale di Treviso per gli accertamenti del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento