menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bicentenario dell'Arma a Treviso, quest'anno 80 interventi per contrastare la violenza domestica

Lunedì sera il comando provinciale dei carabinieri ha festeggiato l'anniversario della fondazione dell'Arma. Consegnati riconoscimenti

TREVISO - Nella serata di lunedì i carabinieri di Treviso hanno celebrato nel cortile di Palazzo Zuccareda, sede del comando provinciale, il Bicentenario della fondazione dell’Arma. Alla cerimonia, arricchita dalla presenza di un reparto in armi, sono intervenute le maggiori autorità comunali e provinciali, nonché numerosi rappresentanti dell’associazione nazionale.

Diverse le riconoscenze consegnate durante la cerimonia, tra cui:

  • Attestati di riconoscenza del Comandante Generale all’Eroe Carabiniere Luigi Maronese MOVM ed all’Eroe Carabiniere Domenico Dal Vecchio MOMC (per entrambi alla memoria);
  • Elogio del Comandante della Legione Carabinieri Piemonte e Valle d’Aosta al Cap. Stefano Mazzanti, Comandante della Compagnia di Treviso;
  • Apprezzamento del Comandante Provinciale al NOR della Compagnia di Conegliano, al Comandante della Stazione di Castelfranco Veneto, a due addetti della Stazione di Cison di Valmarino;

Nel suo discorso, il Comandante Provinciale ha tra l’altro ricordato i valori che da due secoli animano l’agire dei carabinieri, sottolineando una delle loro caratteristiche maggiormente apprezzate: la capacità di operare tra i cittadini, con particolare vocazione per le fasce più deboli.

Non a caso quindi, nel corso dell’ultimo anno l’Arma di Treviso ha garantito oltre 80 interventi nell’ambito violenze domestiche e oltre 700 a favore di anziani vittime di reati di differente indole.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento