Autobus Mom, il biglietto via sms conquista i trevigiani

Dall’avvio del nuovo servizio, attivato a settembre, il numero di biglietti venduti con la tecnologia è cresciuto arrivando quasi a triplicarsi

TREVISO - L’acquisto del biglietto dell’autobus attraverso un semplice sms piace sempre di più ai trevigiani, dal momento che in sei mesi dall’avvio del nuovo servizio, attivato lo scorso settembre, il numero di biglietti venduti con la tecnologia mobile è cresciuto arrivando quasi a triplicarsi.

 “I dati relativi al primo semestre sono assolutamente positivi – afferma il Presidente di MOM, la società unica per la Mobilità di Marca, Giulio Sartor – e dimostrano che la nostra utenza ha gradito il passaggio al biglietto acquistabile con un qualsiasi telefono cellulare, via SMS. Siamo passati dai 2.614 biglietti venduti con questa tecnologia a Settembre 2013, agli attuali 7.328 del mese di Febbraio (+280%), con un incremento che resta costante e che siamo convinti continuerà a diffondersi”.

Il vantaggio per l’utente del servizio di trasporto pubblico è evidente: non è più necessario recarsi in autostazione o cercare una rivendita autorizzata per acquistare il biglietto, basta inviare un semplice SMS con testo “MOM” al numero 4850208. Il costo del biglietto urbano di 1,30 € verrà direttamente addebitato sulla scheda telefonica all’arrivo di un messaggino di risposta che è valido per salire sul bus. “L’introduzione delle nuove tecnologie ha dimostrato di migliorare l'accessibilità ai servizi di trasporto – prosegue il Presidente Sartor che annuncia l’ampliamento del servizio SMS – e considerato il notevole successo, MOM è intenzionata a diffondere questa modalità di pagamento su tutto il territorio della provincia di Treviso, quindi anche per le tratte extraurbane”. Attualmente il biglietto tramite SMS si può acquistare solo sulle tratte urbane di Treviso, Vittorio Veneto, Conegliano, Montebelluna e Asolo. Nei prossimi mesi la società unica per la Mobilità di Marca sarà impegnata a studiare un biglietto unico per le tratte tra i 5 e 30 chilometri (che quindi raggrupperà le prime tre classi chilometriche attualmente vigenti 5/12 km, 12/20 Km, 20/30 Km). Serviranno i tempi tecnici per l’attivazione della nuova tariffa, che dovrà essere deliberata dagli Enti concedenti. Treviso è stata la quarta città italiana, dopo Firenze, Genova, Bari, ad introdurre la modalità di pagamento tramite SMS, ma sarà la prima città italiana ad estendere l’acquisto via mobile sul servizio extraurbano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’azienda MOM ha già sposato la filosofia “smart”, offrendo nuove opportunità digitali che rendono più facile la vita ai nostri utenti – conclude il Presidente di MOM – Oggi non solo si può fare il biglietto dell’autobus col telefonino, ma si possono anche rinnovare gli abbonamenti da casa per chi ha l’home banking ed allo sportello bancomat, grazie alle recenti convenzioni sottoscritte dalla nostra società con Banca Intesa e prossimamente con alcune Banche di Credito Cooperativo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento