Bimba nasce cieca e tetraplegica: ospedale risarcirà 1,5 milioni

La Ulss 7 di Conegliano pagherà 1,5 milioni di euro alla famiglia di una piccola, nata nel 2002, affetta da cecità e tetraplagia. Secondo i genitori la responsabilità è del ginecologo in servizio allora

Un'attesa troppo lunga prima del parto cesareo ha condannato una piccola, che oggi ha 10 anni, all'invalidità permanente. Per questo la Ulss 7 di Conegliano risarcirà alla famiglia 1,5 milioni di euro.

La decisione arriva dopo cinque anni di causa civile, a pochi giorni all'ultima udienza. I familiari della piccola, nata nel 2002 e affetta da cecità e da tetraplegia, hanno infatti raggiunto un accordo con l'assicurazione dell'Azienda ospedaliera.

Secondo i genitori della piccola, il medico ginecologo in servizio all'epoca all'ospedale di Conegliano avrebbe tentato troppo a lungo di farla nascere con un parto naturale, senza accorgersi che stava subendo una grave asfissia. E oggi la bambina necessita di assistenza continua.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non c'è somma che possa adeguatamente risarcire danni di questa portata e di questo genere - commenta l'avvocato della famiglia, Giacomo Caldart - Il trauma encefalico grave, con conseguente paralisi degli arti, è una malattia non solo della persona lesa, ma dell'intera famiglia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioca al Lotto e vince 165mila euro centrando una quaterna

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Ex Caserma Serena: 133 migranti positivi al test del tampone

  • Disperate le condizioni del bimbo schiacciato da un cancello scorrevole

  • Cancello scorrevole si stacca e travolge bimbo di quattro anni, grave in ospedale

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento