menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotto IV della Tangenziale: bloccati i contributi regionali per Treviso

Manildo: "Resto sorpreso, nessuna comunicazione ufficiale al Comune. Stiamo lavorando con Paese e Veneto Strade alla soluzione più idonea"

TREVISO Negli ultimi giorni a Treviso città si susseguono le notizie che vedrebbero la Regione Veneto bloccare i fondi per la realizzazione del IV lotto della Tangenziale a San Giuseppe, una delle opere pubbliche più contestate dai cittadini negli anni passati e non solo. Proprio per questo motivo il sindaco GIovanni Manildo ha voluto spiegare la sua posizione, come quella dell'amministrazione pubblica, nel mertio.

"Ho appreso sabatoa mattina dalla stampa locale la notizia secondo la quale la Regione avrebbe deciso di bloccare il contributo regionale destinato al quarto lotto della Tangenziale. L’annuncio mi sorprende: nessuna comunicazione ufficiale è intercorsa infatti tra Regione e Comune. Nell’ultimo periodo piuttosto si sono intensificati i contatti tra Comune di Treviso, Comune di Paese e Veneto Strade circa l’approfondimento, anche tecnico, sul progetto". Queste le parole del primo cittadino trevigiano che sabato mattina ha scritto ancora una volta direttamente al Governatore del Veneto Luca Zaia per fare luce sulla questione. "La Società Veneto Strade era informata del procedimento che la nostra amministrazione ha avviato per arrivare ad una valutazione ponderata dello stesso. Sono dunque convinto - procede il sindaco nella lettera - che la posizione della Regione apparsa sulla stampa non corrisponda a verità, considerato il tempo trascorso dall’inizio del progetto (due le Amministrazioni leghiste che si sono occupate della questione senza ricevere alcuna intimazione) e gli interessi pubblici in gioco".

"In questi mesi il Comune di Treviso non è certo restato a guardare e unitamente al Comune di Paese, a nostre spese, stiamo cercando di contribuire nel modo migliore possibile ad una decisione che avrà un impatto rilevante sulla collettività". Il sindaco chiude la lettera chiedendo al governatore un incontro urgente: "Certo che le decisioni importanti e le conseguenti comunicazioni debbano trovare spazio nelle sedi adeguate vale a dire quelle istituzionali, Le chiedo di poter ottenere, già la prossima settimana, un incontro urgente sul tema, incontro da me già richiesto in data 16 ottobre 2014, anche per evitare di affidare una questione così delicata a sterili e inopportune polemiche".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento