rotate-mobile
Cronaca Oderzo / Via Maggiore di Piavon, 60

Alfeo Dussin riceve bolletta dell'Enel da mezzo milione di euro

Il ristoratore di Piavo di Oderzo ha ricevuto la bolletta da capogiro lunedì. Non ricevendo spiegazioni plausibili dal fornitore dell'energia ha deciso di ricorrere alle vie legali

Ha rischiato di sentirsi male, Alfeo Dussin, titolare dell'omonima locanda a Piavon di Oderzo. Lunedì ha ricevuto la bolletta dell'Enel relativa al periodo luglio-ottobre 2012 e si è trovato di fronte a un conto da infarto: 488.757,43 euro. Mezzo milione di euro.

Un importo che Dussin non riesce a spiegarsi. Corre in banca, chiama il commercialista, cerca di venire a capo del problema. Cerca spiegazioni ma non le trova e, intanto, blocca il pagamento della bolletta astronomica.

Di solito le sue fatture dell'energia oscillano tra gli 800 e i 900 euro, spiega il ristoratore, che ha ricevuto la busta alla fine della scorsa settimana ma la ha aperta solo lunedì.

"Quando ho letto la cifra, c’è mancato poco che mi venisse un collasso - commenta - Sapevo dell'aumento dei costi dell'energia, ma qui mi sembra si esageri!".

"Cifre di questo tipo in un periodo proprio come questo - si sfoga Dussin sulla stampa locale - Il calo di lavoro, inutile negarlo, c’è stato anche per i locali del settore. Ora arriva questa maxi-bolletta e uno che deve pensare?".

In assenza di risposte, bloccato il pagamento del conto, Dussin ha deciso di mettere le mani avanti e mobilitare il proprio legale, "a mie spese, per evitare altre brutte sorprese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alfeo Dussin riceve bolletta dell'Enel da mezzo milione di euro

TrevisoToday è in caricamento