Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Non si lega e cade dal deltaplano, la Procura dispone l'esame del mezzo

Secondo un video che riprende l'incidente, Federico Baratto, 54enne esperto pilota padovano, non si sarebbe assicurato al mezzo. Il pubblico ministero Anna Andreatta ha comunque deciso di svolgere una perizia

Federico Baratto in uno dei suoi voli con il deltaplano

Un esame tecnico per capire se Federico Baratto non si sia legato al deltaplano o se invece l'imbragatura fosse allacciata e si sia allentata dopo il decollo. Il pubblico ministero Anna Andreatta non lascia nulla al caso sul tragico fatto di cronaca avvenuto sabato scorso, 8 maggio, a Borso Del Grappa quando un pilota di 52enne esperto, che doveva accompagnare una donna in un volo che le era stato regalato da un'amica, è precitato al suolo cadendo da un'altezza di 300 metri.

Baratto, residente in provincia di Padova, è rimasto appeso al deltaplano soltanto con le braccia mentre l'aliante rendeva quota dopo essersi staccato dalla pedana di decollo di Col del Puppolo, che si trova a 850 metri. Gli inquirenti hanno a disposizione anche il video degli ultimi tragici momenti del 52enne, da cui emergerebbe che l'uomo non era legato al mezzo; ma il pubblico ministero sarebbe intenzionata comunque a vederci chiaro sul perché un esperto di volo come lui possa aver commesso un errore tanto grave.

Eva Del Mestre, 28 anni friulana, era la giovane che Baratto avrebbe dovuto "battezzare" al volo.  «Eravamo sulla pedana, pronti per partire - racconta -  Federico mi ha chiesto se ero pronta e mi ha detto che aspettava il vento buono. Nelle ore precedenti mi aveva spiegato che cosa fare per filo e per segno. E avevamo fatto anche delle prove. L'importante, aveva detto, è correre. Abbiamo atteso il vento giusto una decina di minuti. Dopo il suo "3, 2 e 1", abbiamo preso la rincorsa. A quel punto lui doveva rimanermi sempre a fianco, in posizione orizzontale. Ma quando siamo partiti ho visto che lui era in verticale. Io non capivo cosa stesse succedendo perché era il mio primo volo. Non mi ha detto nulla e nemmeno io sono riuscita a urlargli qualcosa, è stato tutto questione di qualche secondo. Si è appeso alla barra, l'ho visto staccarsi». Per il momento il relitto del deltaplano, caduto su alcuni alberi  con a bordo la ragazza, rimasta illesa, non è ancora stato sequestrato dagli investigatori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si lega e cade dal deltaplano, la Procura dispone l'esame del mezzo

TrevisoToday è in caricamento