rotate-mobile
Cronaca

Brunico-Treviso 15 anni di amicizia, Stancher: “A Treviso ci vivrei”

"Vedo Treviso come una città a misura d’uomo: accogliente in sé. Ho girato negozi e locali e le persone sono tutte affabili e pronte ad accogliere i turisti"

TREVISO “Amo Brunico ,ma se dovessi scegliere un’altra città dove vivere sceglierei certamente Treviso – dichiara il vicesindaco di Brunico Renato Stancher - In città oltre al periodo di Natale sono venuto anche in altre occasioni e ringrazio il sindaco Manildo e il presidente del consiglio Rosi per l'ospitalità. Vedo Treviso come una città a misura d’uomo: accogliente in sé. Ho girato negozi e locali e le persone sono tutte affabili e pronte ad accogliere i turisti.

E’ bello ritrovarsi in questa piazza: l’impegno dei bambini ha dato inizio all’atmosfera natalizia che deve accompagnarci lungo tutto questo periodo. Il dono dell’albero è un segnale di amicizia e di pace: oggi tutti dovremmo desiderare la Pace”. Il Presidente del consiglio Franco Rosi, che da sempre coltiva il legame tra Treviso e Brunico dichiara: “Grazie ancora alla città di Brunico, al vicesindaco Stancher, per la generosità. Treviso e i suoi cittadini li ringraziano. E grazie ai musicisti di Riscone che hanno accompagnato la cerimonia con la musica tradizionale”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brunico-Treviso 15 anni di amicizia, Stancher: “A Treviso ci vivrei”

TrevisoToday è in caricamento