Cronaca

A Sanremo il Maestro Bruno Bassetto dirige l’orchestra dei sapori trevigiani

Domani protagonisti a Casa Sanremo i sapori della Marca: il Radicchio Rosso di Treviso IGP fornito dal Consorzio di Tutela e la Casatella Trevigiana DOP della Latteria Soligo

TREVISO I talenti sanremesi vanno presi per la gola e domani sarà la giornata del Veneto, e soprattutto dei sapori della Marca Trevigiana. Ambasciatore inconfondibile il Maestro della carne al coltello, il macellaio trevigiano Bruno Bassetto chiamato a Casa Sanremo per tenere alta la bandiera della nostra regione proponendo i prodotti tipici del territorio. “Alta qualità e autenticità dei prodotti, questa è da sempre la mia proposta – spiega Bassetto – allo show cooking e al pranzo che avrò l’onore di curare per gli addetti ai lavori porterò proprio l’autentico sapore della nostra terra”.

Una autenticità dei prodotti che è garantita dall’origine: non a caso accanto alla carne a Qualità Verificata ci saranno due produzioni a marchio europeo come il Radicchio Rosso di Treviso IGP, fornito dal Consorzio di Tutela e la Casatella Trevigiana DOP, messa a disposizione da un marchio come Latteria Soligo.

Per cantanti, giovani e big, per la stampa accreditata, manager e naturalmente per i presentatori del Festival della Canzone, il pranzo di domani sarà a base di risotto al radicchio rosso, guanciale di scottona con radicchio di Treviso brasato e poi crostini con Casatell Trevigiana e salamella, quella speciale che ha portato Bassetto nel Guinnes record (per la salamella più lunga del Mondo). E l’aperitivo? Anche quello sarà targato Treviso: si berrà Fogliarossa il liquore al Radicchio ideato da Giuliano Tonon del ristorante Da Celeste per Distilleria Franciacorta.

“Ringraziamo chi – afferma Paolo Manzan, presidente del Consorzio – anche in tempi non facili per la promozione del prodotto tipico, si mette a disposizione del territorio per sostenere sempre i prodotti di qualità. In questo rendiamo merito al Maestro Bassetto”. “Un ottimo lavoro di squadra – aggiunge il presidente di Latteria Soligo, Lorenzo Brugnera – che consente ad un prodotto straordinario come Casatella Trevigiana di uscire dall’ambito locale per farsi conoscere e apprezzare da un grande pubblico, come merita”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Sanremo il Maestro Bruno Bassetto dirige l’orchestra dei sapori trevigiani

TrevisoToday è in caricamento