rotate-mobile
Cronaca

"Sei grassa, ammazzati", studentessa di 12 anni nel mirino dei bulli

Nuovo caso di bullismo in una scuola media di Treviso: insulti e minacce contro la giovane studentessa andrebbero avanti da oltre un anno. La famiglia, per ora, non ha sporto denuncia

Da oltre un anno una studentessa trevigiana di soli 12 anni sarebbe vittima di insulti e minacce da parte di un gruppo di compagni di classe che le hanno reso la vita un inferno a causa del suo aspetto fisico. "Sei grassa, ammazzati", "Obesa fai schifo, pensa a come eliminarti". "Muori" sono solo alcune delle frasi dette alla giovane, iscritta in una scuola media di Treviso, comparse anche nelle chat di classe su Whatsapp.

Come riportato da "Antenna 3", la situazione per la 12enne sarebbe divenuta insostenibile poco prima dell'inizio delle vacanze di Natale quando l'alunnno che più l'aveva presa di mira in questi mesi è diventato il suo compagno di banco. Dopo un anno di esitazione, la studentessa ha confessato tutto ai genitori che, per il momento, non hanno ancora sporto denuncia per quanto accaduto nella speranza di risolvere la faccenda con la scuola senza ricorrere a vie legali. Le frasi dette alla giovane non erano solo offese ma anche chiari messaggi di istigazione al suicidio. In classe alcune compagne della 12enne avrebbero letto alla compagna un libro con protagonista una ragazza autolesionista, istigandola a seguire il suo esempio, togliendosi la vita. Sola e senza compagni a cui chiedere aiuto, la giovane si è sfogata con i genitori scoppiando in un pianto a dirotto dopo tanti dolorosi silenzi. Dopo il rientro dalle vacanze di Natale, lunedì 9 gennaio, sono attesi provvedimenti concreti da parte della direzione della scuola.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sei grassa, ammazzati", studentessa di 12 anni nel mirino dei bulli

TrevisoToday è in caricamento