rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Cronaca Centro

Arriva il bus elettrico a Treviso: collegherà i parcheggi scambiatori al centro città

Un fatto storico che conferma l'impegno del comune di Treviso a favore della mobilità sostenibile. Il servizio, previsto per due mesi e in via sperimentale, sarà gratuito

TREVISO Verrà immatricolato a giorni e da sabato 26 marzo collegherà i parcheggi scambiatori, Miani, il parcheggio situato presso i mercati generali e l’Appiani al centro storico della città, con arrivo in piazza Duomo. E’ il primo bus elettrico, fortemente voluto dall’amministrazione comunale, che è pronto a entrare in servizio.

Un fatto storico che conferma l’impegno del comune di Treviso a favore della mobilità sostenibile. Particolarmente adatto ai percorsi in centro con i suoi 7,7 metri di lunghezza, tre porte, una capienza di 9 posti a sedere e 40 in piedi, può raggiungere la velocità massima di 62 km/h. Il bus consuma 1 kilowatt al km per una autonomia di 120-130 km a carica.

“Grazie al contributo comunale il nuovo bus sarà in servizio su quella che, dal 26 marzo, diventerà una nuova linea che sarà attiva nei weekend, dalle ore 14 alle 20, per il collegamento dai parcheggi scambiatori oggi sotto utilizzati al centro città - dichiara l’assessore alle partecipate Alessandra Gazzola - Il servizio, previsto per due mesi e in via sperimentale, sarà gratuito. Inoltre - aggiunge l’assessore - in occasione della prima giornata di avvio, sempre il 26 marzo, anche il parcheggio Miani sarà completamente gratuito”.

La navetta servirà il centro anche in occasione degli eventi già programmati nei fine settimana primaverili, dall’International Jazz Day a Treviso Fior di Città.  "Abbiamo scelto, in accordo con il comune, di avviare una fase di sperimentazione del mezzo elettrico, che è particolarmente adatto per l'utilizzo in contesti di pregio come il centro storico – dichiara Giulio Sartor, presidente di Mom - Questa fase ci consentirà di testarne le prestazioni, in particolare per quanto riguarda l'autonomia, per verificare la possibilità di estenderne l'utilizzo su più linee”.

Per restare in tema di collegamenti più facili, in particolare tra il polo dell’Appiani e il centro storico, partiranno a metà maggio anche i lavori di rifacimento della pista ciclabile di viale Montegrappa e a seguire della messa in sicurezza del percorso ciclabile da Porta Santi Quaranta al Duomo. Un altro modo per integrare il complesso dell’Appiani nella vita cittadina e per aggiungere un’ulteriore possibilità di muoversi in sicurezza e rispettando l’ambiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva il bus elettrico a Treviso: collegherà i parcheggi scambiatori al centro città

TrevisoToday è in caricamento