rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Centro / Riviera Santa Margherita

Università, Ca' Foscari punta ad allargare la propria offerta a Treviso

L'ateneo veneziano cerca nuovi e più ampi spazi nel capoluogo della Marca. Luca Zaia: "E' un segnale importante per il territorio e per la comunità"

"Cerco casa a Treviso". A lanciare "l'appello" questa volta è l'università Ca' Foscari, che ha annunciato di voler trovare nuovi spazi nel capoluogo della Marca.

Dopo le polemiche nate, proprio un anno fa, riguardo le nomine del consiglio di indirizzo di Fondazione Cassamarca, che avevano incrinato i rapporti tra l'ateneo e l'ente tanto da indurre l'università a minacciare di lasciare Treviso, Ca' Foscari sembra tornare sui suoi passi.

L'ateneo lagunare ha infatti dichiarato di voler trovare nuovi spazi in città, per migliorare la propria offerta formativa e potenziare i corsi di studio.

Una scelta che ha incontrato il plauso del governatore del Veneto, Luca Zaia: "E' un segnale importante per il territorio e per la comunità - ha commentato - E testimonia ancora una volta la volontà di questa moderna e prestigiosa università di investire per gli studenti, che significa investire per il futuro del Veneto”.

“Un’università - ha proseguito Zaia - che da anni è un punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale e che senza ombra di dubbio sforna professionalità e ragazzi preparati ad affrontare le sfide che il mercato del lavoro oggi impone. Per uscire dalla crisi è oggi imprescindibile investire sul driver dell’istruzione e la nostra regione ha la fortuna di avere in Ca’ Foscari, un’officina che crea competenza ed innovazione”.

Ringrazio - ha concluso il presidente - il rettore per l’impegno e la competenza che mette nella guida dell’università e per una scelta strategica e coraggiosa, che sono certo darà risultati importanti”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, Ca' Foscari punta ad allargare la propria offerta a Treviso

TrevisoToday è in caricamento