Cronaca

Colpi di fucile in campagna a Preganziol: “Sto sparando ai ratti”

Si è improvvisato cacciatore ma i residenti hanno chiamato la polizia sentendo degli spari. HA dichiarato di voler uccidere i ratti

Diceva di trovarsi lì per sparare ai ratti, ma di questi neanche l’ombra. Un cacciatore improvvisato, con un regolare porto d’armi ad uso sportivo, è stato denunciato dalla polizia giovedì sera, intorno alle 21, in seguito alla segnalazione di alcuni residenti, preoccupati per aver sentito, anche nei giorni precedenti, degli spari in aperta campagna, in zona Preganziol.

SPARA A DUE GATTI, IMPRENDITORE CONDANNATO

In effetti sono stati rinvenuti alcuni bossoli esplosi nelle vicinanze. All’arrivo della volante l’uomo, un 53enne incensurato, ha dichiarato di trovarsi lì per sparare ad alcuni ratti, ma si trattava evidentemente di una giustificazione. È così stato denunciato perché avrebbe cacciato nonostante avesse il porto di un fucile calibro 12 ad uso sportivo e perché in questo periodo l’attività non è autorizzata. 

Solo qualche settimana fa un episodio simile a Fonte, ma dalle dinamiche diverse. Il proprietario di un’abitazione aveva realmente intenzione di sparare a un topo ma, sbagliando la mira, si è colpito l’alluce finendo all’ospedale.

SPARA A UN TOPO MA SBAGLIA MIRA, ALLUCE SPAPPOLATO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpi di fucile in campagna a Preganziol: “Sto sparando ai ratti”

TrevisoToday è in caricamento