Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Cacciatore muore per un malore, trovato ore dopo da un ciclista

La vittima, di Vittorio Veneto, era stata stroncata da un malore probabilmente all'alba. Il ritrovamento è avvenuto nel pomeriggio

VITTORIO VENETO - Un malore lo ha stroncato. A trovare il suo corpo ormai senza vita è stato un ciclista. La tragedia è avvenuta sabato pomeriggio. Scendendo sul Visentin dal Rifugio Brigata verso Vittorio Veneto, quest'ultimo si è imbattuto, in una zona boscata, nel cadavere di un cacciatore e ha subito contattato il 118, che ha inviato l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore.

Sbarcati tecnico del Soccorso alpino e medico dell'equipaggio nelle vicinanze a circa 1.080 metri di quota, è stato possibile solamente constatare il decesso di G.B., 55 anni, di Vittorio Veneto, probabilmente avvenuto già all'alba per un malore. L'eliambulanza ha quindi portato in quota una squadra del Soccorso alpino di Belluno, mentre una squadra del Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane si avvicinava a jeep e poi a piedi. I carabinieri di Vittorio Veneto hanno completato i rilievi e, una volta ottenuto il nulla osta per la rimozione della salma, i soccorritori hanno aperto un varco tra gli alberi per permetterne il recupero con un verricello di 20 metri. La barella è stata poi trasportata dall'elicottero al vecchio cimitero di Sella di Fadalto, dove è stata affidata al carro funebre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cacciatore muore per un malore, trovato ore dopo da un ciclista

TrevisoToday è in caricamento