rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Crespano del Grappa

Spara dietro casa per cacciare, ma non è un cacciatore: nei guai 50enne

Un uomo di Crespano è stato denunciato per esplosioni pericolose, caccia in periodo di divieto e abbattimento di specie protette: venerdì, infatti, in pieno centro del paese ha deciso di sparare con la sua doppietta a un volatile fermo poco lontano dall'abitazione. A dare l'allarme i vicini

Spara dietro casa per cacciare, ma non è un cacciatore  e non è nemmeno tempo di caccia. E’ finito per questo nei guai un 50enne di Crespano denunciato per esplosioni pericolose, caccia in periodo di divieto e abbattimento di specie protette.

COLPI DI PISTOLA IN CASA, ACCOLTELLATO CARABINIERE

IL FATTO. Come si legge sulla Tribuna di Treviso, l’episodio è accaduto venerdì in pieno centro del paese dove l’uomo ha deciso di sparare con la sua doppietta a un volatile fermo poco lontano dall’abitazione: i colpi, che hanno anche centrato in pieno l’animale, hanno spaventato i vicini di casa che subito hanno dato l’allarme.

PORTO D'ARMI. Durante gli accertamenti, i carabinieri hanno scoperto che l’uomo detiene un porto d’armi ad uso sportivo che gli permette di tenere in casa armi, tra cui il fucile. Per l’uomo è stato chiesto di emettere un divieto di detenzione di armi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara dietro casa per cacciare, ma non è un cacciatore: nei guai 50enne

TrevisoToday è in caricamento