menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto gli imprenditori agricoli di Coldiretti con il sindaco di Preganziol, Paolo Galeano

Nella foto gli imprenditori agricoli di Coldiretti con il sindaco di Preganziol, Paolo Galeano

"Caciotta solidale" di successo come gesto del cuore nel giorno di San Valentino

"E' un gesto di consapevolezza e di solidarietà - spiega Walter Feltrin, presidente di Coldiretti Treviso - La principale finalità dell'iniziativa è quella di salvaguardare aziende, prodotti e tradizione di fronte alle grandi difficoltà causate dal sisma del Centro Italia"

PREGANZIOL Regalare per San Valentino una caciotta solidale è uno straordinario gesto di cuore. A farlo lunedì sono stati in poche ore in più di cento persone. Sono tanti e tali, infatti, gli acquisti effettuati al mercato di Campagna Amica di Preganziol. Una bella proposta di solidarietà da parte di Coldiretti diventata realtà grazie alla collaborazione tra il mercato di campagna Amica e l'amministrazione comunale per sostenere le aziende agricole del Centro Italia colpite dal terremoto, acquistando le caciotte solidali realizzate con il latte raccolto dalle aziende colpite dal sisma. "E' un gesto di consapevolezza e di solidarietà - spiega Walter Feltrin, presidente di Coldiretti Treviso - La principale finalità dell'iniziativa è quella di salvaguardare aziende, prodotti e tradizione di fronte alle grandi difficoltà causate dal sisma. Per Coldiretti è doveroso sostenere quell'area dove l'agricoltura costituisce un pezzo pregiato del made in Italy e dove molte famiglia stanno combattendo per il loro futuro. Grazie di cuore all'amministrazione comunale di Preganziol e a tutti quei cittadini che hanno voluto sostenere questo percorso solidale".

Sulla stessa lunghezza d'onda gli amministratori locali: "Come amministrazione abbiamo subito accolto la proposta di Coldiretti, patrocinando l'iniziativa e collaborando nell'informare i nostri concittadini" dichiara il Vicesindaco Stefano Mestriner, "La comunità di Preganziol in questi mesi ha dimostrato grande partecipazione alle iniziative di raccolta fondi da destinare ad interventi concreti nelle zone terremotate ed eravamo sicuri che anche in questo caso la risposta sarà significativa". La "Caciotta solidale" è prodotta con il latte delle aziende agricole colpite dal terremoto nelle Marche, iniziativa con un impatto economico diretto sul territorio per fermare l'abbandono delle attività, che nelle campagne terremotate significa soprattutto salvare le stalle. Il progetto nasce da una rete di solidarietà tra Coldiretti e la cooperativa "Grifo latte" che ha garantito continuità nel ritiro del latte dalle aziende agricole nei luoghi dissestati. In quasi mille aziende agricole delle campagne terremotate si sono infatti verificati danni strutturali alle case, alle stalle e ai fabbricati rurali che hanno costretto a gettare il latte, causato perdite di mercato per la difficile collocazione del prodotto e generato costi aggiuntivi per la sistemazione degli animali, con seimila pecore e mucche presenti nella zona ora anche colpita dal maltempo e forti nevicate.. Far vivere le stalle significa far ripartire l'economia e l'occupazione e contrastare l'abbandono in un territorio senza alternative all'agricoltura. L'intero ricavato sarà, quindi, devoluto alla cooperativa Grifo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Schianto tra due moto e un'automobile: morto un centauro 25enne

  • Cronaca

    Lutto a Follina, l'alpino Mario Naibo è andato avanti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento