menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Espulso per cinque volte dall'Italia, muore nella "sua" Treviso

Trovato cadavere dai vigili di Treviso mercoledì mattina un 64enne romeno che viveva di espedienti. Si trovava all'interno di un edificio

TREVISO — Per cinque volte era stato allontanato da Treviso e dall’Italia, ma aveva continuato a farci ritorno. Treviso era diventata la sua dimora, viveva di espedienti, e proprio in quella città che aveva scelto è morto. M.I., romeno di 64 anni, in Italia dal 1995, con numerosi precedenti penali (furto, atti osceni, ricettazione, minacce, lesioni dolose, porto d’armi, violenza), è stato trovato cadavere dagli agenti della polizia locale all’interno di un edificio industriale dismesso in via Ghirada.

La Polizia Locale, già a febbraio aveva provveduto a notificargli l'ultimo, in ordine di tempo, dei decreti prefettizi con il quale  si  decretava il suo allontanamento per motivi di sicurezza, in quanto il suo comportamento rendeva la sua permanenza sul territorio incompatibile con la civile e sicura convivenza. Nel mese di febbraio, come avvenuto nelle precedenti occasioni, gli agenti della polizia locale lo avevano poi accompagnato in Questura, da dove era stato effettuato il suo trasferimento a Roma , per essere  quindi caricato su un aereo di linea, destinazione Bucarest.

Noncurante del fatto che  il decreto di allontanamento notificatogli prevedesse il divieto di rientro in Italia prima che fossero trascorsi cinque anni, M.I. aveva dichiarato che sarebbe tornato ancora una volta a Treviso nel giro di qualche mese.   Città che aveva ormai eletto a luogo dimora abituale, vivendo di espedienti. Infatti, come era accaduto nelle precedenti circostanze aveva mantenuto la promessa. Nei giorni scorsi, alcuni  residenti lo avevano notato nuovamente in zona Terraglio. Ricevuta  la segnalazione della sua presenza  gli agenti  avevano iniziato in questi giorni le ricerche. Mercoledì mattina, nel corso delle verifiche che hanno interessato tutta la zona a sud della città, è avvenuto il  ritrovamento del cadavere all'interno del edificio dismesso.  Su disposizione del pm di turno, il corpo è stato trasportato all'obitorio, dove saranno effettuati i rilievi di rito, per stabilire le cause della morte. Decesso risalente presumibilmente alla giornata di  marted’ e  che dai primi rilievi appare dovuto a cause naturali.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento