Cronaca

Arriva un pacco pieno di marijuana ma i fattorini sono poliziotti: quattro arrestati

Operazione della squadra mobile di Treviso a Caerano San Marco. Clan cinese in cella, al vertice c'era una donna. Sequestrati 8 kg di droga che era destinata alla comunità trevigiana

TREVISO Seguendo un pacco "sospetto" che doveva contenere capi di abbigliamento e dalla Grecia era diretto alla Marca, gli uomini della squadra mobile di Treviso ha scoperto, a Caerano San Marco, un vero e proprio magazzino dedicato allo stoccaggio della marijuana destinata alla comunità cinese della zona. In tutto otto i kg di sostanza sequestrati: tre erano nel pacco, altri cinque erano occultati in questa sorta di centro di smistamento. Ad essere arrestate quattro persone, tutte di nazionalità cinese, che dovranno rispondere di detenzione e importazione di sostanze stupefacenti. A capo dell'organizzazione una donna, Rong Yu, 38 anni, ora rinchiusa in una cella del carcere della Giudecca di Venezia: era la sua abitazione il covo della banda ed era lei stessa ad occuparsi di mettere sotto vuoto la marijuana perchè si conservasse in attesa di essere spacciata. In manette e ora in carcere a Santa Bona anche il compagno, Qingtuan Huang, di 44 anni, e altri due connazionali, Qibao Duan, 36enne di Riese Pio X e Yuan Lu Zhen, 34 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per incastrarli gli investigatori della sezione narcotici della squadra mobile di Treviso, su segnalazione della polizia greca, hanno seguito il percorso del pacco, giunto a Venezia qualche giorno fa. I poliziotti, travestiti da fattorini, hanno effettuato la consegna presso la casa del 34enne e in questo modo hanno incastrato l'intera banda, attendendo che la donna e il compagno giungessero a ritirarlo. Oltre alla marijuana gli agenti hanno rinvenuto, presso l'abitazione della 38enne, anche un teaser, bilancini e l'aspiratore per fare il sottovuoto della sostanza.

"E' un'operazione di notevole importanza -ha detto il procuratore capo di Treviso, Michele Dalla Costa- è stata scoperta una linea di importazione nellla comunità cinese che è solitamente impermeabile e chiusa". "E' il primo episodio di questo tipo che coinvolge la comunità cinese e scoperchia un pentolone -ha spiegato il capo della squadra mobile di Treviso, Claudio Di Paola- di cui si immaginava l'esistenza e i movimenti ma non era ma emerso nulla in modo così eclatante".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva un pacco pieno di marijuana ma i fattorini sono poliziotti: quattro arrestati

TrevisoToday è in caricamento