Cronaca

Calcio Pederobba con debiti da 100mila euro? Il Comune chiede chiarezza

La squadra dilettantistica dell'Sp Calcio 2005 sarebbe oberata dai conti in rosso, tanto che diversi cittadini sono preoccupati per il suo futuro

Un'immagine della squadra (Dal sito del team)

PEDEROBBA Si sarebbe chiuso con un bilancio in profondo rosso l’anno dell’ SP Calcio, la società sportiva e calcistica che ha riunito alcune squadre dilettantistiche della Pedemontana e che ha sede a Pederobba. Il bilancio 2014, documento pubblico disponibile in quanto la società (una USD) è tenuta a depositarlo, registrerebbe infatti una perdita considerevole di circa 100 mila euro. A comunicarlo è la stessa amministrazione comunale di Pederobba.

La differenza con le entrate dell’esercizio precedente riporterebbe inoltre un calo di 190 mila euro: "Perdite che per dimensioni non son cosa da poco e tra i soci, ma soprattutto le famiglie, c’è il timore che a fine campionato la società non possa far più fronte agli impegni presi". Anche il Comune di Pederobba si dice preoccupato “Abbiamo appreso da poco della situazione - spiega Fabio maggio, assessore allo sport - certo è che si tratta di una società e la responsabilità è di chi la amministra”, ma tiene a tranquillizzare le famiglie che hanno segnalato all'amministrazione la questione “vigileremo sulla situazione e nei prossimi giorni convocherò la società per trovare una soluzione che garantisca i nostri ragazzi.”

"Certo è - dice Maggio - che situazioni come queste sono un indice di quanto il calcio nel nostro territorio debba rivedere la sua missione. Più genuinità, più comunità e meno ambizione professionistica, per ritornare alle origini." La società inoltre ad oggi gestisce tramite convenzione con il Comune alcuni impianti sportivi comunali: "Le convenzioni stanno per arrivare a termine e al rinnovo l’amministrazione chiederà massima trasparenza e affidabilità economica, vedremo chi ce le garantirà - conclude Maggio - In questi anni abbiamo ricevuto molte segnalazioni di cittadini che chiedevano di accedere con maggiore libertà agli impianti e nelle prossime convenzioni garantiremo a tutti la possibilità di praticare lo sport nelle strutture pubbliche” .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio Pederobba con debiti da 100mila euro? Il Comune chiede chiarezza

TrevisoToday è in caricamento